Agli esiti della selezione, Candidato Italiano al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa per l’edizione 2010-2011 è risultato il progetto:

  • Carbonia città del Novecento. Riqualificazione socio-economica, culturale ed ambientale“, Comune di Carbonia.

Sono inoltre stati selezionati i seguenti progetti:

  • A piedi tra le nuvole”, Ente Parco nazionale Gran Paradiso;
  • Simbolo del Grand Tour italiano: da discarica, di nuovo a meraviglia” , FAI (Fondo Ambiente Italiano) Parco Villa Gregoriana, Tivoli (Roma);
  •  “Grande Cretto di Alberto Burri sui ruderi di Gibellina“, Comune di Gibellina;
  • Recupero e valorizzazione delle Cave di Fantiano“, Comune di Grottaglie;
  • Riqualificazione ed ammodernamento del Porto di Acciaroli“, Comune di Pollica;
  • Si riaccendono i fuochi alla Manifattura dei Marinati“, Parco Delta del Po Emilia-Romagna;
  •  “Piano Paesaggistico Regionale“, Regione Autonoma della Sardegna;
  • Parco Paleobotanico dell’Anglona“, Comune di Martis;
  • Anello 111 Realizzazione di percorsi turistici all’interno dell’area S.T.I.Le (Sviluppo turistico integrato dei Monti Lepini)“, Compagnia dei Lepini s.c.p.a.

La commissione ha voluto inoltre menzionare i seguenti progetti:

  • “Opera Bosco. Museo di arte nella natura”
  • La Marrana arteambientale. Arteambientale in uno spazio privato
  • ArtePollino“, Regione Basilicata;
  • Fiumara d’Arte. Creazione del parco di sculture Fiumara d’Arte“, Fondazione Antonio Presti.

La commissione ha segnalato altresì la presenza di fondazioni o privati che si sono distinti a vario titolo per aver promosso i principi della Convenzione europea del Paesaggio sia attraverso opere di sensibilizzazione, sia con esempi concreti di trasformazione sostenibile e valorizzazione del territorio.

  • Italianostra Onlus, Centro per la forestazione urbana. Giardino d’acqua e recupero del reticolo idrico;
  • Fondazione Europea “Il Nibbio”, Univeristé d’eté;
  • Ermenegildo Zegna Italia S.p.a. Oasi Zegna,
  • Fondazione Benetton. Il complesso delle attività culturali della Fondazione dal 1987.

Il progetto candidato per l’Italia è stato poi decretato dal Consiglio d’Europa Vincitore dePremio del Paesaggio del Consiglio d’Europa dell’edizione 2010-2011:

  • Italie, Syndicat de la commune de Carbonia – « Le Projet Carbonia : la machine paysage »

Il Consiglio d’Europa ha inoltre assegnato menzioni speciali ai seguenti progetti:

  • Slovaquie, Fondation Ekopolis – « Les programmes de subvention en faveur des communautés locales désireuses de requalifier leur paysage urbain et rural en un cadre de vie agréable »
  • Espagne – Generalitat de la Catalogne et Observatoire du paysage de la Catalogne – « Le projet pour éduquer et sensibiliser au paysage : Ville, territoire et paysage »
  • Royaume-Uni – Partenariat du patrimoine côtier de Durham, « Le patrimoine côtier de Durham ».