L’Italia si è aggiudicata un’altra menzione speciale al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa con il progetto “Tra terra ed acqua, un altro modo di possedere. Agricoltura, impresa sociale, paesaggio e sostenibilità per uno spazio identitario in continuo divenire: l’esperienza del Consorzio degli Uomini di Massenzatica”, presentato dalla Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio MiBACT quale candidatura italiana per la 6^ edizione del Premio europeo.

Il 16 ottobre 2019, infatti, il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa deputato alla valutazione delle proposte ricevute dalla Giuria internazionale della 6^ edizione del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa ha adottato le seguenti decisioni:
– ha conferito il Premio per l’edizione 2018-2019 al progetto candidato dalla Svizzera: “La rivitalizzazione del fiume Aire” presentato dal Cantone di Ginevra, Svizzera;
– ha conferito identiche menzioni speciali ai seguenti quattro progetti
“Giornata delle attività comunitarie, Facciamolo!” presentato dal Fondo estone per la Natura (ONG), Estonia;
“Istituzione del Parco Urbano Nazionale di Kotka” presentato dalla Città di Kotka, Finlandia;
“Riconquistare le banchine della Senna a Rouen attraverso lo sviluppo di un grande lungofiume” presentato dalla Città Metropolitana di Rouen, Normandia, Francia.
“Tra terra ed acqua, un altro modo di possedere. Agricoltura, impresa sociale, paesaggio e sostenibilità per uno spazio identitario in continuo divenire: l’esperienza del Consorzio degli Uomini di Massenzatica” presentato dal Consorzio Uomini di Massenzatica, Italia.

Conformemente alla risoluzione CM/ Res (2017) 18 del Premio del Paesaggio Alleanza del Consiglio d’Europa, il Progetto “Tra terra e acqua, un altro di possedere” è ora riconosciuto dal Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa come parte dell’ Alleanza del Premio www.coe.int/en/web/landscape/landscape-award-alliance .

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti avrà luogo nel 2020 in occasione del Forum delle selezioni nazionali 2018-2019 del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.

E’ questa la terza menzione speciale che il nostro Paese si aggiudica nelle sei edizioni del Premio europeo: oltre alla vittoria nel 2011 con il progetto Carbonia Landscape Machine, Comune di Carbonia (SARDEGNA), altri due progetti hanno ricevuto una menzione speciale: Agri Gentium: landscape regeneration, Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi (SICILIA) nell’edizione 2016-2017 e La rinascita dell’Alto Belice Corleonese dal recupero delle terre confiscate alla mafia, Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie (SICILIA) nell’edizione 2012-2013