Cerimonia di presentazione del candidato italiano

Pubblicato Etichettato come News

Cerimonia per la presentazione del progetto: “La rinascita dell’Alto Belice Corleonese dal recupero delle terre confiscate alla mafia”, scelto dall’Italia quale candidatura alla terza edizione (2012-2013) del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa e per la consegna delle menzioni speciali e riconoscimenti per progetti di particolare interesse per la qualità delle azioni intraprese

Roma, 12 luglio  2013 ore 10.00
Sala convegni ‘S.Marta del Collegio Romano’
Piazza del Collegio Romano 5

Il prossimo 12 luglio si svolgerà presso la sala convegni ‘Santa Marta del Collegio Romano’ (piazza del Collegio Romano 5, Roma) la Cerimonia per la presentazione del progetto ‘La rinascita dell’alto Belice Corleonese dal recupero delle terre confiscate alla mafia’, individuato dal Ministero per i beni e le attività culturali quale candidatura dell’Italia alla 3° edizione (2012-2013) del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa.
La manifestazione, organizzata dal Ministero per i beni e le attività culturali con la partecipazione del Consiglio d’Europa, è finalizzata alla pubblicizzazione dei risultati della selezione italiana per l’individuazione della candidatura del nostro Paese tra 77 proposte pervenute, tutte attestanti azioni positive attuate dalle popolazioni locali in un’ottica di sviluppo sostenibile.La candidatura italiana, dopo un’attenta istruttoria e valutazione di tutti i progetti pervenuti rispondenti ai requisiti previsti dal Regolamento del Premio, è stata selezionata da un’apposita Commissione, istituita dalla Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee (PaBAAC), costituita da dirigenti del MIBAC e da professori universitari esperti nel campo del paesaggio e dell’architettura contemporanea.
Al progetto, realizzato dalla Cooperativa Placido Rizzotto e presentato da “LIBERA. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, è stata riconosciuta una valenza del tutto particolare: la capacità di coniugare cultura del paesaggio e democrazia nei termini delineati dalla Convenzione Europea del Paesaggio e quindi dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo, richiamati anche nella raccomandazione n.292 (2010) del Congresso delle Autorità Locali e Regionali del Consiglio d’Europa.
Saranno inoltre consegnati riconoscimenti al progetto candidato al premio europeo ed agli altri  9 progetti selezionati per la scelta finale della candidatura e 13 menzioni speciali per la qualità dell’intervento a progetti che si sono particolarmente distinti nelle attività di riqualificazione e valorizzazione del paesaggio nella sua accezione più ampia.
Sarà anche l’occasione per porre all’attenzione quegli interventi che corrispondono in più casi a riconoscimenti già conseguiti nelle precedenti edizione del Premio, o che comunque sono stati particolarmente apprezzati dalla Commissione, per qualità e per il buon andamento progressivo delle iniziative, nella continuità di politiche sostenibili di gestione.
Riferimenti e contatti
Direzione Generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l’Architettura e l’Arte Contemporanee

Servizio Tutela e Qualità del Paesaggio
Direttore del Servizio : arch. Roberto Banchini (Segreteria  06 6723 4463)
Referente responsabile del progetto : arch. Maria Maddalena Alessandro – 06 6723 4452

Servizio Architettura e Arte Contemporanee
Direttore del Servizio : arch. Maria Grazia Bellisario (Segreteria  06 6723 4815)
Referente responsabile del progetto : arch. Maurizio Pece – 06 6723 4483

Pubblicato
Etichettato come News