Agli esiti della selezione,  Candidato Italiano al Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa per l’edizione 2010-2011 è risultato il progetto:

Il sistema dei Parchi della Val di Cornia” presentato dal Circondario della Val di Cornia e Parchi Val di Cornia SpA.

Selezionato dalla commissione del Ministero tra una rosa di 10 progetti ammessi alla seconda fase, così come previsto dal bando, in quanto “esempi che si distinguono per la particolare coerenza metodologica e la rispondenza ai criteri previsti dal regolamento” che si sono stati individuati come esempi di “buone pratiche di salvaguardia, gestione e/o pianificazione dei paesaggi”:

• “Riqualificazione della Valle della Caffarella”, Comune di Roma;
• “Ipogea. Percorsi adriatici sotterranei”; talia Nostra;
• “Una nuova natura per la Salina di Comacchio”, Parco Delta del Po Emilia Romagna;
• “Boscoincittà – centro per la forestazione urbana”, Centro per la Forestazione Urbana Italia Nostra;
• “Il sistema dei Parchi della Val di Cornia”, Circondario della Val di Cornia e Parchi Val di Cornia SpA;
• “Bagno Vignoni e le sue acque. Intervento paesistico-ambientale di restauro e salvaguardia di un paesaggio storico”, Comune di San Quirico d’Orcia;
• “Pianificazione e Recupero delle Opere di sistemazione del territorio costiero delle Cinque Terre”, Parco Nazionale delle Cinque Terre;
• “I Giardini di Castel Trauttmansdorff”, Centro per la sperimentazione agraria e forestale Laimburg;
• “Kolymbetra (AG) gli antichi percorsi dell’acqua: dalla memoria al riuso”, FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano;
• “Il Parco dei suoni nelle cave dismesse di arenaria del Sinis”, Regione autonoma della Sardegna;

La Commissione ha ritenuto inoltre di menzionare ulteriori interventi che risultano interessanti per le soluzioni proposte:
• “Conservazione e valorizzazione del Viale Monumentale di Bolgheri”, Provincia di Livorno;
•“Programma Paesaggi e Identità delle Periferie”,  Comune di Roma;
• “SESA – Sistema Ecomuseale del Salento“, Regione Puglia;
• “Partecipazione della società locale alla costruzione di un quadro conoscitivo condiviso di valori paesaggistici riconosciuti”, Provincia di Modena;
• “Comitato provinciale per la cultura edilizia e il paesaggio”, Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige;
• “Programmi regionali per la promozione di progetti di tutela e valorizzazione del paesaggio”, Regione Emilia Romagna;
• “Passeggiata didattica ricreativa e di valorizzazione del Parco archeologico”, Comune di Urbisaglia;
• “I Paesaggi della Terra Cruda”, Associazione nazionale Città della terra Cruda;
• “Piano strategico per lo sviluppo sostenibile delle isole Pelage“, Comune di Lampedusa e Linosa;
• “La Superstrada Pedemontana Veneta”, Regione del Veneto;
• “Appennino Parco d’Europa”, Regione Abruzzo A.P.E.;
• “Osservatorio europeo del Paesaggio”,  Provincia di Salerno. 

 

Il Consiglio d’Europa ha poi decretato come vincitore del Premio del Paesaggio del Consiglio d’Europa per l’edizione 2008/2009 il progetto:

  • Parc de la Deûle”, Lille Métropole.

Il Consiglio d’Europa ha inoltre attribuito le seguenti menzioni speciali:

  • Parque Christina Enea, San Sebastián”;
  • “Regional Distribution of Landscape Types in Slovenia